Qui inizia la barra di navigazione, saltala Home Artisti Eventi e Notizie Pubblica gratis In Vendita
Sei in Home > Artisti > Pittori > Agnese D'Archivio > Stralci Critici
Bookmark and Share

Agnese D'Archivio Pittore

Qui inizia il menu di sezione, saltalo

Nando Vicci: "Agnese D'Archivio, artista di notevoli capacità pittoriche e di acuta sensibilità d'anima. La sua pittura  espressa con colori puliti, lindi le consentono di ripresentarci la smagliante bellezza della natura....... Si può perciò dire che ella aspira a raggiungere con la sua arte condizioni di musica"  1982

Tempo 14/9/1982 "....c'è spontaneità di esecuzione con timbrature leggere aeree e con pennellate spigliate, briose che aderiscono all'idea naturalistica"

Mario Giunco "a prima vista il suo discorso figurativo  sembra esplicitarsi conun linguaggio chiaro ed efficace, ma sembra voglia piegare con la sua perizia tecnica, che è senza dubbio notevole, trasfigurare il paesaggio, di riviverlo, di piegarlo alle più sottili vibrazioni dell'anima..... Pittura d'impressioni e di sensazioni, quindi. Pittura cui si addice il silenzio inteso come desiderio di quiete come volontà di ritrovarsi  a contatto con la natura, unica risposta allo sgomento di un'umanità senza speranza.............. Ecco perchè ci sembra che  la pittrice, anzichè descrivere, suggerisca e ci insinui quel qualcosa di indefinito da cui nasce la poesia."

Aleardo Rubini "........Levedutedi natura di ieri hanno lasciato il posto, oggi, a soggettimarini, atracce ed evocazioni sospese  tra realtà e memoria.senzarinunciare aldettato plastico ancora definito essenzialmente nelcolore luminoso ,aperto per l'appunto ad ulteriori sollecitazionidella luce"

C. Marcantonio "..........uncorpocompositivo che si snoda in due campiture: il paesaggio,sognatoe lirico assume una sentita visione metafisica, ed il primopiano cheriesce a compenetrarsi molto bene con il paesaggio"

M. D. Storari"AgneseD'Archivio esegue opere dall'immediata comunicazione lirica chesidistinguono  per la geometrica schematizzazione delle forme in uncampocromatico  di estreme e tersa pulizia, in una concezione dispazio chesa evocare visioni metafisiche.........Non atmosfereestenuate, nonnebulosità descrittiva, non arabeschi butterati, ma ungioco naturale dicolori condotto con regia piacevole ed efficace; unapittura dal limpidoritmo lineare che non ha ambiguità o sottintesi,pulita com'è nelleintenzioni e nelle soluzioni"

Leo Strozzieri "..illavorodi Agnese D'Archivio ha una sua sicurezza formaleche le derivadalleattitudini umanistiche e da una cultura visiva legata allasapienzaclassica; ne consegue una operazione estetica rigorosa, unritmocromatico che sa reintegrarsi a meraviglia in quello segnico,cosìcomele scansioni prospettiche sono misurate e al riparo da propostevisiveinnaturali, sul modello ad esempio di situazioni strutturalioniriche.Il sogno nelle sue opere è una realtà, in forza di quellaimprimituraoriginalissima  che è l'atmosfera........Dal sistemarelazionale eglioggetti si percepisce un mondo altro, invisibile,incarnazione quasi diuna realtà metafisica. La rivoluzione consiste nell'aver superato ilpericolo della figuratività dell'oggetto attraverso un progressivodistacco dal'oggettività dell'ordinenaturalistico....I singoli elementifigurali diventano medium per approdare al cuore di  un mondo  cheartista e fruitore possono soltanto intuire come poesia ermeticapura....Con perizia consumata lei riesce a testimoniare l'incidenzaemozionale  della sua personalitàsolare , e mai criptica, proprio attraverso la gioia cromatic.L'esplosione del colore, vera e propriadeflagrazione estetica, riescea spogliare del superfluo lecomposizioni..Ovviamente è sottintesa unasintesi di pensiero, chegiustamente la pittrice riesce a modellare conlo strumento principe cheè appunto il colore"